Get Adobe Flash player
PRESENTAZIONE Ultime vicende del Monastero

LE ULTIME VICENDE DEL MONASTERO

Nel 1810 furono soppresse le congregazioni religiose e il monastero con la chiesa fu demaniato; messo all'asta, fu acquistato dal Comune di Vicenza. La tela del Maganza dell'altare maggiore era già stata selezionata per essere spedita a Milano, ma rimase al suo posto perché fu accolta la supplica della Congregazione della Carità di mantenere l'opera essendo la chiesa di S. Domenico aperta al culto.

Nel 1813 ospitò il "Soccorsetto", divenne poi caserma. Fu quindi sede dell'Orfanotrofio maschile che dal 1859 fu diretto dall'Istituto dei Figli di Maria, denominato "dei discoli".

Nel 1874, a tre anni dalla fondazione, divenne pure la sede dell'Istituto Filarmonico sorto con lo scopo di preparare validi elementi per il coro e per l'orchestra del Teatro Eretenio e strumentisti per la Banca Civica. Il monastero soppresso era diventato, dunque, luogo di educazione e di formazione musicale.

Nel 1881 fu trasportato al S. Domenico il Patronato dei Fanciulli Poveri che fu unito nel 1956 all'orfanotrofio, intitolato nel 1943 all'ufficiale pilota Alessandro Rossi.

Dal 1977 al 1984 i locali dell'ex monastero hanno ospitato la sezione a tempo pieno della Scuola Media "Rodolfi".

Ora il Conservatorio di Musica, proseguendo nell'attività di formazione musicale iniziata al "San Domenico" in quel lontano 1874, è ritornato, per così dire, nella sua primitiva sede.

BIBLIOGRAFIA

Faccioli T., Musaeum Lapidarium Vicentinum, pars prima, Vicenza, tip. Carlo Bresciano, 1776;

Id., Musaeum Lapidarium Vicentinum, pars secunda, Vicenza, G.B. Vendramin Mosca, 1803;

Rumor S., Il blasone vicentino descritto e storicamente illustrato con cento e ventiquattro stemmi incisi e colorati,  Venezia, Federico cav. Visentini, 1899;

Bressan B., La chiesa e il monastero di S. Domenico, Vicenza, tip. Staider, 1874;

De Marchi A., La congregazione di carità di Vicenza - Istituto ed opere pie da essa amministrate - cenni storici, Vicenza, tip. S. Giuseppe, 1904;

Arslan E., Vicenza: Le chiese, Roma, De Luca Editore, 1958;

Mantese G., Cent'anni di storia dell'Istituto "F. Canneti", in 1867 - Istituto Musicale F. Canneti - Vicenza - 1967;

Barbieri F., Il patrimonio artistico di S. Pietro, in  AA.VV., La Parrocchia di S. Pietro in Vicenza – per il 25.mo di Sacerdozio del parroco don Adriano Masetto 6.6.1943-27.10.1968, Vicenza,1968;

Mantese G., Memorie storiche della Chiesa vicentina - Il Trecento, Vicenza, tip. San Gaetano, 1958; Id, Memorie storiche della Chiesa Vicentina,  III/2, Vicenza, Neri Pozza Editore,  1964;

Fontana F., Dipinti nelle chiese e negli oratori vicentini, Vicenza, Ente Provinciale per il Turismo di Vicenza, 1986;

Bolcato V., Il monastero di San Domenico in Vicenza sede del Conservatorio "Arrigo Pedrollo" – Breve nota storica, in AA.VV., Il Conservatorio di Musica Arrigo Pedrollo di Vicenza a trent'anni dalla fondazione 1969-1999, Vicenza, tip. Esca, 2001.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare i servizi di navigazione. Utilizzandolo, l'utente accetta i cookie sul dispositivo. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information