Get Adobe Flash player
PRESENTAZIONE La Chiesa
Indice
La Chiesa
1
3
4
5
6
Tutte le pagine

5. Il nuovo organo

Lo strumento che Andrea Zeni di Tesero (Trento) ha costruito per il Conservatorio di Musica “A. Pedrollo” si ispira agli organi realizzati in Sassonia da Gottfried Silbermann (1683-1753), il più noto organaro tedesco della sua epoca. Questi maturò una fondamentale esperienza nel laboratorio del fratello Andreas (pure lui noto costruttore d’organi) a Strasburgo dal 1702 al 1707 e poi per due anni presso l’organaro parigino Thiery, venendo così in contatto con la tradizione franco-alsaziana. Nel 1710 si trasferì nella città di Freiberg dove realizzò importanti strumenti tra cui quello del Duomo, un magnifico organo a tre tastiere con un 32’ al pedale e il ripieno dell’Hauptwerk sulla base di un Principale 16. Divenuto organaro di corte, realizzò pure spinette, clavicordi, cembali e alcuni fortepiani, acquisendo molta notorietà tanto da collocarsi in una posizione quasi monopolistica.

Contemporaneo di J.S. Bach, ebbe con lui rapporti di collaborazione nel campo della costruzione e dell’intonazione degli organi. La sua formazione si riflette nelle sonorità degli strumenti, capaci di rendere mirabilmente le grandi polifonie tedesche e i raffinati colori francesi, fondendo così due tradizioni che storicamente hanno avuto spesso caratteristiche contrapposte.

Grazie a principi di costruzione molto solidi e razionali, un gran numero di strumenti da lui realizzati è presente e funzionante ancor oggi in Sassonia. Un viaggio di studio fatto in quella regione nell’ottobre 2009 dall’organaro Andrea Zeni, incaricato della costruzione dello strumento, ha permesso un contatto diretto con organi e organari autori dei principali restauri (tra i quali Kristian Wegscheider), creando cosi le premesse ideali per realizzare un strumento dalle caratteristiche sonore assai prossime ai modelli di riferimento, pur con l’adozione di alcune soluzioni necessarie per l’esecuzione di un repertorio più ampio su questo organo.

COMPOSIZIONE FONICA


Hauptwerk

1.Bourdun            16’ (fino al La1 dal n. 23)

2.Prinzipal            8’

3.Rohrflöte           8’

4.Viola da gamba   8’

5.Octava             4’

6.Spitzflöte          4’

7.Quinta              3’

8.Octava             2’

9.Mixtur              4 fach

10.Terzia            1 3/5’

11.Trompete        8’

Oberwerk

12. Gedackt         8’

13. Quintadena     8’

14. Prinzipal         4’

15. Rohrflöte        4’

16. Nassat           3’

17. Octava          2’

18. Terzia           1 3/5’

19. Quinta          1 1/2'

20. Sifflöte           1’

21. Cymbeln         2 fach

22. Krumhorn        8’

Pedal

23. Subbaß          16’

24. Octavbaß        8’

25. Octava           4’

26. Posaune         16’

27. Trompete        8’ (fino al La1 dal n. 26)


Tremolo per tutto l’organo

Unione Ow / Hw (a cassetto)

Unione Hw / Ped e Ow / Ped (a pomolo)

Temperamento: Kellner

Accordatura: La3 = 440 Hz

Tastiere: Tasti diatonici in ebano e cromatici ricoperti con osso di bue; estensione: Do1 – La5

Pedaliera: parallela piatta; estensione: Do1 – Fa3

Collocazione corpi sonori: Oberwerk in posizione sopraelevata rispetto all’Hauptwerk.

Cassa: realizzata in legno di abete dipinta in policromia e proporzionata secondo lo stile architettonico usato da G. Silbermann; fregi su disegni originali ispirati ai modelli storici, intagliati a mano e rifiniti a foglia d’oro, collocati sia a coprire il vuoto fra le canne e i capitelli terminali delle varie campate, sia esterni ai fianchi superiori della cassa; fregi presenti anche a simulare il sostentamento delle campate a sbalzo; rifinitura a foglia d’oro anche per le parti piane dei cornicioni.

Il nuovo organo va a incrementare il notevole patrimonio strumentale del Conservatorio di Musica “A. Pedrollo”, del quale fa parte un altro grande organo meccanico (2.535 canne, 34 registri, tre tastiere di 61 note, pedaliera di 32 note) costruito nel 1989 dalla ditta V. Mascioni di Cuvio (Varese) per l’Auditorium “F. Canneti” nel Palazzo del Territorio in via Levà degli Angeli.



Questo sito utilizza i cookie per migliorare i servizi di navigazione. Utilizzandolo, l'utente accetta i cookie sul dispositivo. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information